• home • fò di pe • gare • classifiche • fotorisultati • allenamenti •

VELO  ALLA  NOVE  COLLI  RUNNING

          classifica completa                103 Iscritti 93 partenti 41 arrivati (di cui 3 fuori tempo massimo). Questi in sintesi i numeri della XIII EDIZIONE DELLA NOVE COLLI RUNNING considerata, a ragione, una delle 3 gare piu’ dure al mondo con I suoi 202 km (divenuti 204 per una deviazione causata da una frana) ed i 3220 m di dislivello. Le cifre non sono in grado di descrivere la difficolta’ di questo percorso con i 9 colli, a dire il vero, molto impegnativi, con salite dai 4 ai 10 km. Le successive discese e la lunghezza della gara rendono un miraggio il taglio del traguardo. Bellissimo e suggestivo il tracciato con le spettacolari vedute notturne del Castello di San Leo e della Repubblica di San Marino, la piu’ antica del mondo. Ristori un po’ rari (l’assistenza personale e’ molto consigliata) ma ben forniti, addirittura esagerato quello sul Barbotto quasi un ristorante. In compenso la direzione gara non ti lascia solo, fornendo vari rifornimenti volanti. Tornando all’assistenza personale spicca la presenza umile, competente e preziosissima di 2 atleti Nazionali della 24 ore: il neo campione europeo Cudin ed il campione italiano 2009 Baggi (quest’ultimo indovinate per chi era li’?). Il numeroso personale e’ quello che ti aspetti da un romagnolo, caldo, gentile, accogliente, ben oltre il dovere istituzionale. Una menzione particolare e doverosa al patron Mario Castagnoli; una passione fuori dal comune che supera i problemi personali e non, permettendo lo svolgimento di questo evento che lui definisce il SOGNO. La vittoria e’ andata a Vannucci Marco in 21h22m30s su Andrea Accorsi (noti i suoi articoli sulla rivista Correre) rivelazione di questa edizione, in 22h18m44s. Chiude il podio il francese Poret Jean Claude con l’ottimo 22h44m55s. Per quanto riguarda la mia prestazione, son contento di aver concluso una gara così impegnativa ma penso di aver pagato l’inesperienza sulla distanza. Di rilievo la 9^ posizione assoluta in 25h25m con il rimpianto di aver lasciato sul campo parecchio tempo. Mi restano le bellissime sensazioni delle ore notturne sui colli Romagnoli e la consapevolezza di un risultato finale che può essere migliorato, magari già dalla prossima edizione.....                            Velo devo dire