• home • fò di pe • gare • classifiche • fotorisultati • allenamenti • la cremeria

LA  CRISI  DEL  CREMA

LE IMMAGINI DOCUMENTANO IL PROVVIDENZIALE INTERVENTO DELLE CROCEROSSINE E GLI ATTIMI DI PAURA VISSUTI DOPO L'ARRIVO DEL CREMA. I FIORI SONO PURAMENTE CASUALI.(NDR)

Sono anni che mia moglie covava il desiderio di visitare Ciserano, ridente località posta fra Bergamo e Treviglio, salita alla ribalta delle cronache nel 2008, quando il gruppo Fò di pe, trascinato da un irresistibile Crema, coglieva una prestigiosa vittoria nella 24 ore a squadre. Stavo programmando un lunedì di ferie per esaudire questo suo desiderio, quando la consorte veniva a conoscenza che questa domenica era in programma una manifestazione podistica, alla quale si poteva abbinare la gita culturale. Nonostante il mio povero fisico non sia in grado di sostenere due gare in tre giorni e avessi già speso parole su di una “pausa vacanza”, non me la sentivo di infrangere il sogno della mia sposa. Mi presento a questa 7^ prova del Fosso senza particolari ambizioni. Evito di sfidare la “prima donna” Lacrima, che mi accoglieva facendomi degli strani gesti con le dita, e punto a correre a fianco della seconda: la più quieta Silvia Moreni. Si aggregano anche due big come Pifferi e Moretti intenzionati a correre un “lento” intorno al 4. Ottimo! Qualcuno potrebbe restare ingannato e pensare che si tratti di un “trio”. Ciserano è una “brutta bestia”, anzi la peggiore. A soli due giorni dalla precedente prova, ci aspettano 10km distribuiti su due giri, con molto sterrato e buone possibilità di caldo afoso. Cadendo sempre in domenica, si partecipa convinti che gli impegni famigliari costringano i “poveretti” a starsene a casa, favorendo così un incremento nel punteggio. Si parte tranquilli a 3.55 circa, unica nota stonata la canotta rossa del Fò di pe Moretti, perché la maglietta ufficiale è ancora in ammollo.(così si giustifica). Bugia!!!. Tutti sanno che il Moretti vivendo solo fa il bucato una volta al mese, solitamente l’ultimo venerdì. Terminato il primo giro il gruppetto è ancora compatto, ma io mi sento molto molto affaticato. Si riesce comunque a girare leggermente sotto il 4. Si giunge alla fine del nono, e sono sulle ginocchia mentre sto riflettendo seriamente sulla possibilità di non sprintare, e lasciare a Silvia la “soddisfazione” di battermi (ha quattro figli e sta vivendo un delicato periodo agonistico), quando vengo colto da un crisi improvvisa. Quella io che definisco “effetto aspirapolvere”. In un attimo vengo praticamente risucchiato (all’altezza della bocca dello stomaco) di ogni energia e accompagnato pure da qualche svarione. Questa tipologia di crisi è conosciuta anche come “La vendetta del Folletto”. Penso seriamente di fermarmi, ma l’idea che da un branco di avvoltoi possa essere raggiunto e deriso, mi fa stringere i denti. Mi trascino letteralmente per gli ultimi 800m lasciando andare il trio Moretti, Pifferi, Moreni. Ma è in dirittura d’arrivo che rischio il collasso, quando vedo avvicinarsi lo spettro del Lucio Bazzana, quello che ci aveva raggiunto un paio di km prima e mi aveva detto: –Bravo che non stai tirando come al solito: così ti DIVERTI di più!—Mi aveva lanciato una “Gabola micidiale”. Concludo stremato in un più che accettabile 39.34. un metro davanti a “Lucio il Profeta”. Per riprendermi (suggerimento della Lacrima), mi apparto in un angolo e mi stendo alzando la gambe parallele alla parete della palestra. In pochi minuti vedo sopraggiungere ben tre crocerossine, seguite da un fotografo (il Corona di Ciserano). Capisco subito che si voleva creare un “Caso Crema”. Ma chi poteva ordire una simile trama ai danni del socio più amato e stimato del gruppo? Pensandoci un attimo: tutti!!! L’unico che potevo escludere era il buon Virus, che durante lo svolgimento dei fatti, stava sicuramente correndo ancora. Dopo doccia e ristoro mi riprendo brillantemente e concludo la mattinata più brillantemente ancora, regalando alla paziente moglie il “buono gara” così che potesse tornare a casa felice con un bel vasetto di fiori.         crema

IL  BUIO  DEL  CREMA

PRIMA O POI DOVEVA SUCCEDERE, LE PREGHIERE DEI SOCI FODIPE SI STAVANO FINALENTE PER ESAUDIRE LA DIPARTITA DEL NOSTRO SOCIO DALLA TASTIERA FACILE (CREMA) E' STATA VICINISSIMA.... MA FACCIAMO UN PASSO INDIETRO. IL POVERO CREMA NON DOVEVA NEMMENO ESSERE PRESENTE ALLA PROVA DEL FOSSO DI CISERANO, VISTE LE DICHIARAZIONI DEL SUO ULTIMO ARTICOLO. ED INVECE ECCOLO QUA E QUALCHE PICCOLO SEGNALE NEFASTO L' AVEVA RICEVUTO:  1) LA PRESENZA DI MOGLIE E FIGLIO   2) L' OMAGGIO FLOREALE GIA' PRONTO PER LA LAPIDE.  MA ENTRIAMO NELLA CRONACA DELLA GARA, DOPO LA BASTONATA DI LACRIMA A TORRE BOLDONE ERA CHIARO CHE IL SUO ORMAI FOSSE IL CANTO DEL CIGNO E DIFATTI PARTE CON QUEL MOTORE UN PO FIACCO. AL PASSO DI 3.55 AL KM (FONTE GARMIN CREMA) QUESTO "OMICCHIO" (CHIEDERE SOLDATINO) SI BARCAMENA FINO AL NONO, PER POI DARE IL TUTTO PER TUTTO IN PROSSIMITA' DELL'ARRIVO. IL SUO TRACOLLO E' EVIDENTE, 39.37 (FONTI NON UFFICIALI), LA MENTE SI OFFUSCA INSIEME ALLA VISTA, IL PENSIERO TORNA ALLE SUE DUE MARATONE DEL 2011, INEVITABILE LO SVENIMENTO. SUBITO DOPO TAGLIO IL TRAGUARDO E LA SCENA CHE MI RITROVO E' DEGNA DI UNA SCENEGGIATA NAPOLETANA, ALLA MARIO MEROLA. LUI A TERRA, SEMI INCOSCIENTE, CHE RASSICURA I PARAMEDICI (MOLTO RAPIDI NELL' ASSISTERE IL NOSTRO CREMA) DEL SUO BUONO STATO DI SALUTE, LACRIMA CHE SORREGGE LE GAMBE ( O QUELLO CHE NE RESTA) LA MOGLIE VISIBILMENTE PREOCCUPATA ( PER IL RISCHIO DI PASSARE LE SUE FERIE IN OSPEDALE...).  NEL FRATTEMPO LE VOCI CORRONO, IO CHIAMO IL FOTOGRAFO ALL'ARRIVO, CHE DOPO QUESTO SCATTO SI MERITA UNA BIRRA MEDIA, COME PROMESSO. IL PIRATA GIACOMINO, NOTO FALEGNAME, MENTRE FA IL GIRO DI DEFATICAMENTO, RACCOGLIE ASSI DI LEGNO PER UNA BARA IMPROVVISATA, INDISPENSABILE PER L' EVENTUALE "CREMA-ZIONE". VENGO COL TEMPO "IL CAMPIONE TRISTE", IN ZONA RISTORO SORRIDE INSIEME AL RESTO DEI FODIPE. DOPO CIRCA UN ORA VIRUS (STIMATO RADIOLOGO DEGLI OSPEDALI RIUNITI) TAGLIA IL TRAGUARDO ED INCOMINCIA A PAVONEGGIARSI PER AVERGLI PREPARATO UN MIX DI SONNIFERI ED ANSIOLITICI, ISPIRATO DALLE VICENDE DEL CALCIO SCOMMESSE. BRAVO CREMA SEI RIUSCITO A FARTI TANTI AMICI CON I TUOI ARTICOLI...

COSCIA

P.S. SE A QUACUNO INTERESSASSE E' TORNATO A CASA SANO E SALVO