HOME     GARE     NOTIZIE DELLA SETTIMANA     FOTO DELLA SETTIMANA

notizie  gare  domenica  14  ottobre

 

14/10/2007
Campionati del mondo di mezza maratona - Udine
       classifica maschile       classifica femminile Un record del mondo e due record continentali

Un record del mondo (al femminile) e due record continentali (al maschile) hanno contraddistinto la seconda edizione del Campionato del Mondo di mezza maratona. A stabilire il limite assoluto č stata ll'olandese di origine keniana Lornah Kiplagat, che ha corso la distanza in 1h06:25, migliorando di 19 secondi il limite precedente, 1h08.44, realizzato dalla sudafricana Elana Meyer a Tokyo il 15 gennaio 1999. A completare il podio individuale al femminile, le keniane Mary Jepkosgey Keitany (1h06:48, unica a rimanere in scia alla scatenata olandese fino ai chilometri conclusivi) e Pamela Chepchumba (1h08:06). In campo maschile, vittoria del campione uscente, l'eritreo Zersenay Tadesse, primo in 58:59 (record dei campionati e quarta prestazione mondiale all-time). Per Tadesse, il successo č arivato allo sprint, dopo una prova comunque tutta di testa, nella quale ha per lungo tempo dato la sensazione di poter migliorare il primato del mondo (58:33 del keniano Wanjiru, solo cinquantunesimo oggi). Sul podio anche in questo caso due keniani: Patrick Musyoki (59:02, quinto crono alltime), ed Evans Cheruiyot (59:05, sesto di sempre). In totale, a dimostrazione di quanto forte si sia corso, ben sette uomini hanno infranto il muro dell'ora, con i record continentali del brasiliano Marilson Dos Santos (59:33, un brutto cliente per Baldini a New York il 4 novembre prossimo) e del giapponese Sato (1h00:25). Per gli azzurri, ,tra gli uomini trentaduesimo posto per Ruggero Pertile, con il personale di 1h02:17 nonostante la brutta caduta in avvio che ha coinvolto anche Ottavio Andriani. Quarantunesimo posto per Daniele Caimmi (1h02:57), e quarantanovesimo per Giovanni Ruggiero (1h03:25); il giŕ citato Andriani, che ha corso con ferite sulle gambe e sul volto, ha finito da 56esimo in 1h03:54, mentre si č ritirato intorno al 15esimo chilometro Denis Curzi. In partenza, per entrare nel dettaglio dell'incidente, Andriani, spinto da dietro, č finito a terra, coinvolgendo Pertile nella caduta; entrambi sono stati calpestati (non per modo di dire) dagli altri partenti, con il pugliese che ha avuto la peggio (vedi foto). Undicesimo posto per l'Italia nella classifica a squadre (podio con Kenya, Eritrea ed Etiopia nell'ordine), in ogni caso il migliore di una formazione europea. Tra le ragazze, ventitreesimo posto per Anna Incerti in 1h11:09, ventiquattresimo per Vincenza Sicari (personale portato a 1h11:12), trentesimo per la sorpresa Claudia Pinna (bravissima a chiudere in 1h12:44, anche per lei primato personale); trentottesima piazza per Renate Rungger (1h13:10), mentre si č ritirata nell'ultimo dei tre giri di gara Fatna Maraoui. Settime le azzurre, con le medaglie di squadra finite a Kenya, Etiopia e Giappone.  spunti tratti da articolo pubblicato su sito fidal

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

14/10/2007
11^ 5 Castelli Half Marathon - Bedizzole - BS
                            classifica completa                                Philemon Metto Kipkering e Monica Morstofolini sul Garda

La gara si sviluppa su un anello unico in alcuni comuni che costeggiano il Lago di Garda; oltre a Bedizzole anche Lonato, Padenghe sul Garda, Soiano del Lago e Calvagese. Philemon Metto Kipkering colleziona vittorie sul garda e dopo le maratone Lake Garda e Verona, si aggiudica anche la gara di Bedizzole con il tempo di 1h 04' 35''. Secondo posto per Kirwa Chepkwony, 1h 04' 56'' e terzo per Benazzouz Slimani, 1h 07' 20''. Da registrare l'ottimo sesto posto del Bergamasco Igor Rizzi con 1h 07' 43''. Monica Morstofolini con 1h 20' 33'' vince per la sesta volta consecutiva la gara femminile precedendo Barbara Castellaneta, 1h 22' 10'' e Cristiana Bonassi, 1h 22' 29''.  Al traguardo ben 672 atleti classificati.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

14/10/2007
3
^ Corripavia - Pavia
                      classifica completa                                                                         Edward Kiptum e Stefania Disconzi al castello Visconteo

Invariato, rispetto alle passate edizioni il percorso che parte ed arriva in Viale XI Febbraio, proprio accanto al Castello Visconteo, per svilupparsi su due giri cittadini molto veloci. Edward Kiptum subentra nell'albo d'oro a Philip Manym vincitore della scorsa edizione e centra la vittoria con 1h 03' 31'' distanziando di 25'' Solomon Rotich e di 43'' Kiprotich Tanui. La Veronese Stefania Disconzi vince la mezza rosa in 1h 20' 46'', seconda Laura Giarda, 1h 22' 12'' e terza Francesca Marin, 1h 23' 53''. Nonostante la Milano pavia di domenica scorsa, con la novitŕ mezza, all'arrivo in oltre 700.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

14/10/2007
1^ Mezza di Cirič - Cirič - TO
                                                                                                                Dominio incontrastato di Icham El Barouki

Corsa podistica nazionale “La mezza di Cirič”, in onore della cittadina che ha ospitato partenza, arrivo e buona parte del percorso. Oltre 700 i concorrenti iscritti alla mezza maratona che si sono dati appuntamento di fronte al Palazzo Comunale con  percorso, interamente chiuso al traffico, che si sviluppava tra le piste ciclabili delle borgate ciriacesi ed il suo centro cittadino, su un anello da ripetersi due volte per complessivi 21,097 chilometri. La gara maschile č stata caratterizzata dal dominio incontrastato del marocchino Icham El Barouki (Tranese) che sin dalle prime battute ha staccato i suoi avversari imponendo un ritmo insostenibile.  Alle sue spalle, Mario Prandi (ATP Torino) ha contenuto il distacco entro il minuto mentre Giannone (CUS Torino), Cerva (Libertas Forno S.B.) e Ciavarella (ATP Torino), dopo aver corso a lungo in gruppo, hanno tagliato il traguardo nell’ordine con distacchi contenuti in pochi secondi. Tra le donne, gara senza rivali per Shebirč Fisseha che vince distanziando nettamente tutte le avversarie. Queste il podio maschile e femminile:

Assoluti Maschili: 1. ICHAN EL BAROUKI  1h 08’ 37”       2. MARIO PRANDI 1h 09’ 37”      3. ALESSANDRO GIANNONE  1h 10’ 30”

Assoluti Femminili: 1. SHEBIRE’ FISSEHA  1h 20’ 38”       2. GRAZIA CAMALLERI  1h 27’ 27”       3. DANIELA SCUTTI     1h 28’ 13”

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

14/10/2007
1^ Mezza di Pisa
                                         classifica completa                                                                     Al Keniano John Kiplagat Sawe la prima

Erano almeno 500, quindi un buon successo per la prima. A vincere fra gli uomini il keniano John Kiplagat Sawe, che ha chiuso in 1:06'20''. Al secondo posto Paolo Battelli, terzo l'altro keniano Kennedy Biwott Korir. Nella corsa rosa a vincere Simona Viola, seconda Denise Cavallini, terza Cristina Neri.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

14/10/2007
17° Trofeo Albergoni - Presezzo - BG
             classifica completa                                                         Luigi Ferraris, Marco Leidi ed Elisabetta Manenti ai vertici

Gli impianti sportivi di Presezzo sono stati il centro di ritrovo, di partenza e di arrivo di questa 17a edizione del trofeo Tiziano Albergoni. Dopo le categorie giovanili in scena i senior master con vittoria di Marco Leidi su Silvio Grassi e Marco Busi. Senior femmili regolate invece da Elisabetta Manenti, seconda Nicola Mabbot e terza Pamela Belotti. Nella catgoria TM vince Luigi Ferraris che precede Filippo Ba e Stefano Casagrande.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

14/10/2007
5^ Maratona del mare di Roma - Ostia
             classifica completa                                                         Giorgio Calcaterra e Annamaria Caso

Gara maschile vinta da Giorgio Calcaterra in 2h27’48”, su Claudio Leoncini, staccato di oltre 10’. Ottimo terzo posto per il partenopeo Andrea Maresca, in 2h42’31”.  Netta affermazione in campo femminile per la salernitana Annamaria Caso; l’atleta campana – giŕ detentrice del titolo italiano di categoria sulla 42 km., conseguito a Carpi lo scorso anno – ha concluso la sua prova in 3h 07’24”, precedendo di oltre 13’ la seconda classificata, Jacqueline Lovari. Terza all’arrivo la pugliese Paola Gueli  in 3h44’11”.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

14/10/2007
23^ Palermo Supermarathon
             classifica completa                                                                            Poker straniero vendicato da Monica Carlin

23esima Supermarathon di 50 km valida come ultima prova del Challenge IAU TROPHY e nella 50 km sono gli stranieri a farla da padrona con Marc Papanikitas che chiude in 3:06'36''. Al secondo posto il britannico Julian Rendal 3:09'39''. terzo posto per Bernhard Santer, 3:12'44''. Al 5° posto assoluto il primo italiano, Vito Massimo Catania, ch ha concluso in 3:28'45''. Al settimo posto assoluto e prima donna Monica Carlin, che ha concluso felicemente la prova in 3:32'17''.  Seconda donna e nona assoluta Jane Petrie, 3:35'38''. Terza Sabine Hofer. Abbinata alla Supermarathon anche la maratona vinta da Giuseppe Laudicina, in 2:41'34''. Al secondo posto Jmmy Sacco, 2:47'32''. Terzo Rosario Palma. Fra le donne vince Mair Wolfang, in 3:11'12''.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

14/10/2007
Maratona di Bruxelles - Belgio
                                                                                                                 Josphat Keiyo si ferma troppo presto e vince incredibilmente Kiptoo Yego

Jonathan Kiptoo Yego ha vinto in volata la maratona di Bruxelles . Il keniano ha chiuso con il tempo di 2h12`16``, precedendo il connazionale Josphat Keiyo. Quest`ultimo e` stato vittima di un incredibile episodio, che gli e` costato il sucesso. Keiyo e` stato ingannato dalla presenza del tappeto che precedeva l`arrivo nella Grand Place di Bruxelles e si e` fermato troppo presto, credendo di aver ormai tagliato il traguardo. A quel punto e` sopraggiunto il connazionale, che ha vinto. A completare il podio tutto keniano e` giunto Maru Shadrack, che ha chiuso terzo.