HOME       GARE       NOTIZIE DELLA SETTIMANA

notizie  gare  domenica  17 febbraio

 

17/02/2008
Campionati regionali e provinciali campestre - Martinengo - BG
   class. generale  class. cat Titoli assegnati nel gelo

Si sono assegnati i titoli regionali e Provinciali in una giornata gelida per il Cross, nel secondo Memorial Iannitto Massimo -Edossi Pietro organizzato dal'Atletica Marathon Team di Martinengo. Un percorso privo di insidie per la prima parte mentre la seconda parte, nel campo di granoturco le caviglie sono state messe a dura prova. Ottima la salitina che poi portava verso l'arrivo di questo percorso di 2km da ripetersi più volte a secondo della categoria. La macchina organizzativa perfetta e veloce trova qualche malcontento per la parte nel granoturco, dove qualcuno ritorna con le caviglie in disordine, ma i cross riservano questo e altro. Buoni il ristoro e gli spogliatoi. Presenze in massa per il Regionale e il Provinciale e vittorie di Mangili Manuel su Ferro, fò di pe, Flavio Mangili, Aurelio Moscato, Roberto Orlandini, Leandro Sgrò, Giulio Ambruschi, Daniela Ghilardi, Lorena Perosini, Giuseppina Madè, Rino Lavelli, Edmea Trincati e tanti altri.     contributo di Flavio        foto di Flavio   1   2   3   4   5   6

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

17/02/2008
Campionati italiani di società corsa campestre - Monza
                tutte le classifiche                            Di Elena Romagnolo l'acuto di giornata

1.600 concorrenti, con tanti stranieri ma anche con tante belle notizie per il mezzofondo italiano nelle sue prime prove. La copertina spetta di diritto ad Elena Romagnolo, che ha controllato la gara nella sua prima parte incurante della presenza della Maraoui a cui si è ben presto aggiunta la Rungger . Nell'ultimo giro, sulla salita finale di 600 metri, la Romagnolo ha impresso un'accelerazione impressionate che alla fine le ha fatto guadagnare ben 19 secondi sulla Rungger che in volata ha avuto ragione della Maraoui. Il titolo a squadre non poteva sfuggire all'Esercito, estremamente compatto con tre atlete nelle prime 9 posizioni, davanti a Forestale e Runner Team 99. La gara del corto maschile è stata per lungo tempo una sfida fra italiani e marocchini, ma a giocarsi la vittoria sono stati poi i corridri nostrani. La prima parte di gara è stata contraddistinta dall'offensiva di Goran Nava, a tenere il suo passo sono stati Floriani e i marocchini Mouakri e Laalami. Nell'ultimo giro però c'è stato il ritorno di Floriani, andato a vincere in bella scioltezza davanti a Nava e a Cannata.  Titolo a squadre alle Fiamme Gialle, mai in discussione.  La giornata tricolore si conclude con una bellissima immagine per il mezzofondo italiano: due ragazzi davanti a tutti, due Under 23. E poco importa che ai fini della classifica il nome di Daniele Meucci non compaia (nel cross lungo l'Esercito gareggiava fuori classifica) è lui a tagliare per primo il traguardo al termine di uno splendido duello con Andrea Lalli. La gara sui 10 km si sviluppa subito con Daniele Caimmi che da buon capitano delle Fiamme Gialle pilota il gruppo di testa che poco a poco perde unità: fra queste Stefano Baldini che dopo aver provato a tenere il ritmo nel primo giro si lascia sfilare ma sarà autore di un buon recupero nel finale fino al 7° posto. Dopo 3 giri Caimmi lancia il suo giovane nuovo compagno di squadra Lalli che prova a staccare l'avversario, ma è in discesa che la prova si decide con il portacolori dell'Esercito che corona nel migliore dei modi il suo ritorno alle gare dopo 5 mesi di assenza per le note vicende che lo avevano portato alla squalifica. Scontata la vittoria delle Fiamme Gialle nella classifica a squadre.   spunti tratti da c.s. Fidal

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

17/02/2008
16^ Corriferrara half marathon - Ferrara                    
                             classifica completa                   Vittorie in sordina di Peter Nderitu Muriuki e Daniela Vassalli

Il percorso è quello storico, con partenza di fianco al Castello e arrivo a lato del Duomo. Ottimo tempo del vincitore, il keniano Peter Nderitu Muriuki che con 1h 02' 24'' fa praticamente gara in solitaria e stacca di quasi quattro minuti il connazionale David Ngeny Cheryiuot, 1h 06' 17'' e di oltre otto minuti il lombardo Pietro Colnaghi, 1h 10' 26''. Vittoria femminile per la Bergamasca Daniela Vassalli, 1h 20' 04'' che controlla la gara e lascia la seconda, Laura Castellani, 1h 22' 54'', a debita distanza con Rosa Alfieri,1h 23' 12'', a completare il podio.  frz

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

17/02/2008
7^ maratonina della Vittoria Alata - Vittorio Veneto - TV                
classifica completa              Alfred Sang e Laura Giordano nella morsa del freddo

Il keniano Alfred Sang trionfa nella 7^ Maratonina della Vittoria Alata. Gara condizionata dal freddo che ha obbligato gli atleti ad una prima parte di gara molto prudente. Nella seconda metà, i quattro atleti africani si sono dati battaglia fino al 18° chilometro, quando con uno scatto secco Alfred Sang, 1h 06' 01, ha fatto il vuoto dietro di sè arrivando da solo al traguardo. Sul podio insieme a lui i due connazionali Joshua Rop e Julius Kirwa Choge, 1h 06' 46'' per entrambi. Quarto il marocchino Slimani Benazzouz. Primo degli italiani Emanuele Zenucchi, 1h 08' 55'' che conquista il quinto posto, davanti all'atleta di casa Fabio Bernardi. Tra le donne vittoria di Laura Giordano, 1h 15' 35'' che si ripete dopo aver conquistato la scorsa edizione, al termine di una gara che l'ha vista dominare dall'inizio alla fine. Secondo posto per la staccatissima Marta Santamaria, 1h 25' 47'' e terzo per Rossella Piovesan, 1h 26' 47''.  spunti tratti da www.sportincampo.it 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

17/02/2008
5^ mezza maratona di Scandicci - FI                
classifica completa                                             Roberto Barbi in grande spolvero

Un Roberto Barbi in grande spolvero e soprattutto un uomo solo al comando per tutti i 21 km di questa 5^ edizione della Mezza Maratona Città di Scandicci, comune alle porte fiorentine. Barbi ha battutto tutti, compreso i keniani di turno, che nulla hanno potuto di fronte al suo strapotere. Non è stato record della manifestazione, ma la prima volta che Barbi partecipa a questa mezza vincendola, a modo suo. 1:05'39'' il tempo finale. Ci sono voluti tre minuti buoni per veder spuntare il secondo, il keniano Nels Ndokita Olempayie, che ha concluso la fatica in 1:08'53''. Terzo al traguardo Julius Too, 1:12'16'' . E' stata battaglia anche fra le donne, presenti due fra le piu' forti toscane, Ilaria Bianchi, gia' vincitrice lo scorso anno di alcune fra le piu' quotate maratone nazionali, come Pisa e le Terre Verdiane, e la compagna Cristina Neri. A vincere quest'ultima in un tempo di 1:22'20'', mentre due minuti dopo arrivava al traguardo una volitiva e combattiva Laura Fraschi,  1:24'32''.  spunti tratti da Track and Field Channel - Denise Quinteri

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

17/02/2008
Tokyo Marathon                                                                                                                                                 Lo Svizzero Victor Rothlin vince e fissa il personale

Non è una sorpresa la vittoria di Victor Rothlin. Lo svizzero, insieme a Baldini rappresenta l'eccellenza della Maratona europea in questo momento. Rothlin, medaglia di bronzo ai Mondiali di Osaka l'estate scorsa, ha migliorato ulteriormente il proprio primato, che risaliva al 31 marzo scorso, quando vinse la Maratona di Zurigo in 2h08'20". Oggi a Tokio ha abbassato di oltre 1' il proprio best time. Rothlin ha condotto in testa la gara assieme allo sconosciuto giapponese Arata Fujiwara, fino a 6 km dal traguardo, quando ha allungato, e Fujiwara colpito da crampi, ha rischiato anche la seconda posizione, che comunque ha mantenuta, chiudendo in 2h08'40". Terza piazza per il keniano Julius Gitahi (2h8'5").   tratto da Track and Field Channel