• home • fò di pe • gare • classifiche • fotorisultati • allenamenti • la cremeria

GRANDE  CREMA  A  CREMONA

Avevo deciso di partecipare a questa mezza perché porta lo stesso nome di una mia vecchia fidanzata un po’ sovrappeso, che sfidavo spesso sui 100 e 200m piani, infliggendole pesanti sconfitte, e per questo ancora legato da piacevoli ricordi. Il momento di forma mi pare abbastanza buono, il morale invece ottimo. Ho ritrovato recentemente la stima della bella ex Fò di pe Testolina, che si era addirittura offerta di accompagnarmi nelle uscite di lento. Non tanto per la compagnia o simpatia, ma perchè –dopo aver letto di qualche mia disavventura- le facevo tenerezza. Purtroppo alcuni “paletti” imposti dalla sospettosa e diffidente moglie, spazzavano sul nascere le mie residue velleità di “sciupa femmine”. Ecco i diktat imposti dalla “gelosona” per poter correre in compagnia dell’attraente Testolina. Niente uscite dopo il tramonto, alle non competitive della domenica solo se accompagnato da un uomo di sua fiducia: Pirata Giacomino o Grisù, infine, che nel percorso non fossero inclusi tratti boschivi. Mi sono quindi allenato da solo, come sempre! Siamo in otto Fò di pe al ritrovo. L’annunciata presenza nel gruppo del nuovo socio “Brontolo” mette in agitazione l’intera comitiva. Il rischio di viaggiare in sua compagnia e sorbirselo per l’intera durata del viaggio, fa si che tutti si portino appresso qualcosa da leggere, per evitare così di dargli voce. Io mi porto il quotidiano, Soldatino un libro, Coscia Pallida un rarissimo numero dell’indimenticato settimanale “Le Ore”. Più creativo invece il Velo che si presenta con un album da colorare. Sto preparandomi per la maratona di Torino, voglio quindi interpretare la gara come allenamento, senza rinunciare comunque allo spirito competitivo e battagliero. Soldatino mi ha sfidato ufficialmente, con Walter è una sfida aperta da inizio stagione, la presenza della Lacrima è sempre stimolante, Brontolo promette battaglia (è anche di buon umore per la recente scomparsa di un cliente…), infine mi preoccupa un Coscia stranamente sornione. Circa tremila i partecipanti a questa mezza valevole come campionato italiano assoluto. Partenza in pieno centro, ed arrivo nella suggestiva piazza Duomo, il tutto ben organizzato ed impreziosito da un ricco pacco gara. Riscaldamento con Lacrima ,Velo, e Petenì. Una ventina di minuti prima dello sparo mi reco alla partenza alla ricerca di una posizione privilegiata, mentre Soldatino e Coscia sono ancora in giro a cazzeggiare. Schiumo di rabbia quando pochi attimi prima della partenza, scorgo i due disonesti nella griglia riservata ai “Top runner”. Oltre ad essersi intrufolati furtivamente, trovano il coraggio di effettuare qualche allungo in compagnia dei Kenioti. Si parte! Mi sono imposto, per i primi km di non scendere sotto il 4.05, poi mi sono dato 3 possibilità: rallentare, tenere, incrementare!. Non avevo lasciato nulla al caso. Accarezzo sempre e comunque, il sogno di scendere sotto l’1.24. Dopo il primo km a zig-zag mi stabilizzo tra il 4/4.05. Verso il 5km vengo raggiunto e superato dal Velo e successivamente dal Walter ( di Brontolo sento solo il “ vociare” alla mie spalle). La coppia di furfanti Soldatino-Coscia è parecchio avanti, così come la Lacrima. Passo al 10 km in 40.26. Le gambe girano,e la testa è ben salda sulle spalle. So che per fare il “tempone” devo correre la seconda parte a 3.55. Alla rincorsa!!! E’ un piacere correre quando stai bene, superare un avversario dopo l’altro ( ne supererò 85, dal 10km all’arrivo) ed intravedere il Walter al 12km. E’ gratificante, -dopo aver lasciato alle spalle il Walter- pizzicare il Coscia al 15km. E’ una goduria, dopo una rincorsa lunga 10km, giungere in prossimità del cartello del 20km, agguantare il Soldatino, elargirgli un bel sorriso e venti posizioni di distacco dopo aver percorso il 21km in 3.37 infilando un avversario dopo l’altro, e chiudere in 1.23.32. L’indemoniata Lacrima aveva “purtroppo” già concluso (2° di categoria) in 1.23.12 l’imprendibile Velo 1.22.51 in scioltezza (maledetto!). DIETRO.., ottimo Soldatino 1.23.50, personali per Coscia 1.24.45, Brontolo 1.26.38 e Petenì 1.35.05. Buoni i tempi per Walter 1.25.50 e Ale 1.29.15. In netta ripresa Skorpion. 1.33.43.( poveraccio!). Cosa dire di Spock 1.34.41? La politica ha rovinato pure lui? Scusate l’enfasi e l’umiltà della cronaca, ma oggi finalmente ho riscoperto quei valori, di rispetto, solidarietà, e compassione, oltre a quello spirito di gruppo che ultimamente stavo smarrendo, e che corrisponde al marchio di fabbrica del gruppo Fò di pe.    CREMA  --  FOTO  PODISTI.NET