• home • fò di pe • gare • classifiche • fotorisultati • allenamenti •

GARE DAL 30 AL 05 AGOSTO 2011

In questa sezione, libera a tutti, si inseriscono classifiche e commenti personali. Inviare resoconto a info@fodipe.it
31/07/2011                                                                                  19° Giir di Mont - Premana - LC                                       Kilian Jornet Burga e Mireira Mirò classifica completa

La gara prende il via alle 8,10, dieci minuti dopo la Mini Skyrace di 20 km, e subito i favoriti seminano il vuoto, ribadendo la propria superiorità. Marco De Gasperi, memore della sconfitta del 2010, decide di non aspettare il finale e parte all’attacco, arrivando in cima alla Bocchetta Larec con 1’55 di vantaggio. Il margine si espanderà fino a 3’25, quando finalmente Burgada parte in progressione a caccia della lepre di Bormio. Dietro intanto si scatena la lotta per il gradino più basso del podio, che vede anche qui un duello italo-iberico, con Butti, Gotti e Brunod contro Pinsach e Lizeaga. Anche l’inglese Tom Owens è della partita, pur passando in coda al gruppetto. Burgada continua a recuperare su De Gasperi, il cui incubo peggiore si materializza in vetta all’Alpe Deleguaggio, quando viene preso e staccato. Il valtellinese si butta a rotta di collo in discesa nel tentativo di recuperare, ma cade rovinosamente e rinuncia all’impresa impossibile, dando strada al fortissimo spagnolo. Burgada si invola così verso il traguardo, segnando il nuovo record della corsa con 3h01’03”, e precedendo il rivale di ben due minuti e 40. Dietro di loro ha luogo tutta un’altra corsa, vinta alla fine dal lecchese Stefano Butti, che si migliora notevolmente in 3h18’58” (un buon quarto d’ora dopo i primi) e precede di un minuto e mezzo Tom Owens, in grande rimonta. Bel quinto posto per il valdostano Brunod, davanti a Pinsach, Gotti e Lizeaga. Tra le donne Zhanna Vokueva tenta di far saltare il banco con una partenza rapidissima, ma la favorita Varela sa aspettare, e già sulla Bocchetta passa con un vantaggio abissale sulla russa. Terza transita la Jimenez, che successivamente recupera tutto lo svantaggio dalla Vokueva, forse partita troppo forte, arrivando a precederla nettamente sul traguardo di Premana. Prima incontrastata è naturalmente Miro Varela in 3:48.50, a circa due minuti dal record della Roux. Quarta giunge la neozelandese Anna Frost, quinta la prima italiana Lisa Buzzoni. Si concretizza così il dominio del Team Salomon, che ipoteca le prime cinque piazze.  Nella Mini Skyrace vittorie per Erik Gianola dell’AS Premana e Raffaella Rossi del Team Valtellina.     spunti da sito org.

31/07/2011                                                                                  19° Memorial PierLuigi Plebani - Adrara S. Martino - BG    Abdelhadi Tyar e Maria Grazia Roberti classifica completa

Classica gara in montagna e partecipazione qualificata sulle rampe di Adrara S. Martino. La spunta in campo Maschile Abdelhadi Tyar in 48.24 su Alessandro Rambaldini 49.34 e Danilo Bosio 51.06. Femminile con protagonista Maria Grazia Roberti vincente in 36.07 su Stefania Benedetti 37.01 e Sara Bottarelli 37.36.  forvezeta

31/07/2011                                                                                  4^ Royal Ultra Sky Marathon - Gran Paradiso - TO Giuliano Cavallo in volata su Marco Zanchi classifica completa

La giornata non troppo bella nel fondovalle si è mantenuta accettabile in quota permettendo la perfetta riuscita di questa suggestiva gara di trail in alta montagna. La novità di quest'anno consisteva nella possibilità di scegliere fra percorso lungo e corto. Il primo, classico, dalla diga del Teleccio fino a Ceresole attraverso il Colle dei Becchi, la Bocchetta del Ges, il Colle della Porta, il Colle della Terra, il Colle del Nel. Il secondo con deviazione alla volta del Colle Sià arrivando sul traguardo lungo il sentiero di Cà Bianca. Concorrenti equamente divisi sulle due distanze. Al Colle della Terra fra un banco di nebbia e l'altro la gara sembrava aver preso la propria fisionomia con Fenaroli saldamente al comando inseguito a qualche minuto da Fornoni e Cavallo che con Zanchi ci hanno regalato un argento ai recenti mondiali di trail. Alle loro spalle Matteo Bolis, mentre la Miravalle, prima indiscussa in campo femminile, transitava in settima posizione assoluta ( e seconda la grande SuperSimo - frz ). Il colpo di scena nell'ultima parte di gara dove il Fenaroli sbaglia percorso al bivio del Vallone del Carro, via libera per Giuliano Cavallo che se la batte allo sprint in un emozionante testa a testa con il compagno azzurro Zanchi. 7.19.06 il tempo del valdostano, 7.19.31 quello del bergamasco. Commenti entusiastici e decisamente positivi per questo durissimo percorso lungo le strade di caccia di re Vittorio Emanuele II che nel 1800 amava trascorrere settimane su queste montagne a caccia di stambecchi. Da quest'anno la gara diventerà probabilmente biennale, appuntamento quindi per il 2013.   Enrico Marta

31/07/2011                                                                                  12^ Stralivigno - Livigno - SO                                        Khalid Ghallab e Ivana Iozzia classifica maschile   classifica femminile

Di nuovo africa nera sul podio maschile della Stralivigno ma a differenza degli altri anni quest’anno si parla italo-africano: si perché oltre alla grande impresa del secondo posto dell’italiano Carlo Ratti, i due africani rispettivamente il primo e il terzo posto, sono oramai italiani d’adozione: Khalid Ghallab, ha chiuso la sua gara in 1:18.22,7 gareggia da anni per il Team Città di Genova. Tekle Fikre, lombardo d’adozione e habitué della Stralivigno ha finalmente conquistato il terzo gradino del podio. Dietro di lui, a soli 2 secondi di distacco una superba prestazione del bormino Luca Sanna (6° alla Mapey dello scorso 17 luglio). Spicca in un ottica locale, ma se vogliamo anche nazionale, l’ottavo posto di Gianluigi Martinelli, atleta di casa che con una gara estremamente accorta ha avuto la meglio sul fondista Bruno Carrara e Luca Gosatti.Per lui, che ha chiuso la sua gara in 1:24.32,9, doppia soddisfazione con la conferma del primato sulla classifica del Marathon Club Livigno. Tra le donne, ritorno al successo della tricolore di maratona Ivana Iozzia: dopo il secondo posto dello scorso anno e l’assenza della beniamina di casa Marianna Longa, la portacolori del team Corradini Rubiera bissa il successo del 2007 con il tempo finale di 1:29.31,1. Al secondo posto, dopo essere stata a fianco della vincitrice per un terzo di gara, la genovese Viviana Rudasso che ferma il cronometro in 1:31.30,9. Terzo gradino del podio per Catherine Bertone: la valdostana chiude a oltre 3 minuti dalla vincitrice.   

30/07/2011                                                                                  2^ Adamello Super Trail - Vezza D'Oglio - BS                        Nicola Bassi e Patrizia Pensa classifica completa

Le tre gare in programma portano al via in Piazza della Loggia a Brescia 74 concorrenti con netta prevalenza di adesioni alla gara lunga. Lo scorso anno una pioggia di critiche vennero riversate sull'organizzazione e per quel che ho potuto vivere, ho notato una volontà indiscussa e parecchia approssimazione. Il percorso è estremamente difficile, con oltre 4000 metri di dislivello positivo nei primi 42 km ed un primo cancello dopo 10,30 ore che ha dimezzato il lotto dei partenti, tra cui i due fò di pe Forvezeta e Grisù. Il resto l'ho sentito raccontare dai concorrenti che non son stati teneri nelle valutazioni, in particolar modo sulla logistica, sul presidio del percorso e sull'assistenza agli atleti. Tutti concordi nell'affermare che la gara è tra le più dure sulla distanza e che per finirla si deve esser super preparati. Vittoria a Nicola Bassi, 23 anni di Castiglione delle Stiviere che primeggia nel Supertrail, dopo 160 chilometri e un dislivello di 8.615 in salita e 7.797 in discesa. Bassi ha fermato il cronometro a 32 ore e 50’ migliorando di tre ore il tempi di Fabio Varasco che si era imposto come primo (e unico) al traguardo nell’edizione 2010. Patrizia Pensa unica donna all'arrivo vince con 46 ore e 08'. A Luca Guerini va il primo posto della “Prealpi Trail” (88 chilometri percorsi in 10 ore e 53’) mentre nella Trail di Mezzo, vittoria per il romano Gianluigi Ranieri che ha tagliato il traguardo del Rifugio Prudenzini dopo 123 chilometri e 22 ore e 15’ di marcia.   Forvezeta

02/08/2011                                                                                  Quater Pass per Sajacom - S. Omobono - BG            NManuel Mangili e Silvia Moreni classifiche prime posizioni 

Classica estiva serale sulle contrade della Valle Imagna.