• home • fò di pe • gare • classifiche • fotorisultati • allenamenti •

GARE DAL 24 AL 30 SETTEMBRE 2011

In questa sezione, libera a tutti, si inseriscono classifiche e commenti personali. Inviare resoconto a info@fodipe.it
25/09/2011                                                                                  13^ Maratona di Bergamo                                                 Tyar Abdelhadi e Catrin Jones - grande Lacrima Maria classifica completa                scorpionate

Ancora una volta Bergamo non riesce a decollare, troppi gli errori organizzativi che hanno condito questa 13a edizione. Molte parole sono state spese a riguardo ed è inutile ripeterle, una cosa è certa, in futuro qualcosa dovrà assolutamente cambiare perché questa città merita molto di più. A parte le polemiche, la Maratona è stata vinta dal marocchino Tyar Abdelhadi con il tempo di 2h30'50" seguito da Pietro Colnaghi in 2h32'18" e terzo Emanuele Zenucchi in 2h33'41". In campo femminile riesce a spuntarla Catrin Jones con il tempo di 2h48'28", seconda Marina Zanardi in 2h50'14" mentre in terza posizione troviamo la forte fò di pe Maria Lo Grasso che chiude con il personale di 2h55'47". La mezza Maratona è stata vinta da Peter Bii in 1h06'36", secondo Migidio Bourifa in 1h07'14" mentre sul gradino più basso del podio sale Giovanni Gualdi con il tempo di 1h07'54". La gara femminile ha visto protagonista Silvia Moreni dell’Atletica La Torre che chiude in 1h21'16", seguita da Cristina Sonzogni (1h30'39") e Gaia Senigagliesi (1h32'53"). Buona partecipazione per i fò di pe: nella Maratona presenti Lacrima (2h55'47"), Petenì (3h48'46") e Gondola (4h03'28"). Nella mezza Maratona presenti Gian (1h20'10"), Cucciolo (1h22'34"), Brontolo (1h26'43"), Coscia (1h31'35"), Pirata (1h31'51"), Ventesimo (1h33'05"), Quattroprimi (1h34'33"), Scorpion (1h35'47"), Rasta (1h36'36"), Tuono (1h37'40"), Appiani (2h02'23") e Virus (2h09'11" tempo che tiene conto anche dei litigi lungo il percorso).   Cucciolo

25/09/2011                                                                                  38^ Maratona di Berlino - Germania                           Patrick Makau e Florence Kiplagat classifica completa             FOTO FODIPE  

L'arrivo di Makau davanti alla Porta di Brandeburgo. AnsaSpalle alla porta di Brandeburgo per il popolo della Maratona di Berlino, mentre in contemporanea va in onda la sceneggiata di Bergamo. In terra di Germania si assiste ad una gara di grandissimo livello con un imponente macchina organizzativa, in grado di gestire in modo impeccabile gli oltre 35.000 iscritti. Una splendida giornata di sole riscatta le pessime condizioni del 2010 e porta in strada la città intera, con l'incessante tifo accompagnato da orchestre che dettano il ritmo. Si assiste ad uno spettacolo al pari di New York, grazie anche al percorso interamente in città, pianeggiante e veloce, per l'emozione inevitabile dei concorrenti, che si sentono sospinti da un calore che va al di la del gesto atletico. Qui si celebra l'evento, le strade della Capitale Tedesca sono a disposizione della Maratona, tutti la guardano con ammirazione e presentarsi in strada per un applauso è quasi dovuto. Il Parco Tiergarten è il punto nevralgico con partenza, arrivo, deposito borse e dopo gara, il tutto transennato per km ed a disposizione dei soli concorrenti. Si è di fronte al Parlamento, il Bundestag, con l'imponente giardino pubblico, il verde degli alberi e a lato della porta di Brandeburgo. Prima della gara si viene indirizzati nei settori deposito borse e quindi alle varie griglie di partenza, con  semplicità ed in modo ordinato. Nel dopo gara il prato verde è a disposizione degli atleti, che si stendono al sole e approfittano delle pinte di birra che uno dei major sponsor spilla in continuazione, gratuitamente. Il percorso cittadino tocca le zone più belle, che vanno dalla parte Ovest a quella Est e si sviluppa su strade ampie, buona parte in ombra e caratterizzate da curve dolci. La temperatura oltre i 20 gradi permette comunque una buona corsa, l'umidità non è eccessiva, i ristori ogni 3 km danno modo di combattere la disidratazione, il calore che percepisci è quello della gente che ti sospinge fino all'ultima curva, al 41°, quando intravedi la porta di Brandeburgo. L'emozione è inevitabile e ti presenti sotto le colonne doriche per gli ultimi 300 metri tra due tribune gremite, con le braccia al cielo, per celebrare una spettacolare Maratona. Per i fò di pe viene terminata da Forvezeta in 5144^ posizione con il tempo di 3h29'21'', Spock in 7308^ con 3h39'00'', Grisù in 8311^ con 3h43'24'' e Sei Secondi in 10231^ con 3h52'08''. Della trasferta anche la grandissima Super Simo dell'Altitude che ottiene il personale in 3h11'53'' e la 108^ posizione femminile. La giornata è stata fantastica anche per il sensazionale record mondiale del keniano Patrick Makau Musyoki che ha chiuso in 2h03'38" con il connazionale Stephen Kwelio Chemlany, secondo classificato, ad oltre quattro minuti ed il terzo, Edwin Kimayo, a oltre sei minuti. La gara femminile è stata dominata dalla keniana Florence Kiplagat in 2h19'44", davanti alla tedesca Irina Mikitenko (2h22'18") e all'inglese detentrice della migliore prestazione di sempre Paula Radcliffe (2h23'46"), al rientro dopo la seconda maternità. Ottimo sesto posto per l'azzurra Anna Incerti: l'atleta delle Fiamme Azzurre ha migliorato il personale di ben due minuti (2h25'32"). Personal best anche per Rosalba Console, settima in 2h26'10". Ottava la sorprendente Valeria Straneo, in 2h26'33".    Forvezeta

25/09/2011                                                                                  Stralugano - Lugano - Svizzera                                       Bella vittoria del Bergamasco Alex Baldaccini classifica completa  

Al via oltre tremila atleti divisi fra 10km e 30km. Nella gara dei 10km ad imporsi è stato il Bergamasco Alex Baldaccini del G.S. Orobie. Fin dalle prime battute di gara si sono avvantaggiati due atleti, Alex Baldaccini e l'eritreo residente in svizzera Eshak, vincitore lo scorso anno su queste strade, i due hanno condotto tutta la gara assieme, alternandosi al comando ma senza riuscire a prevalere l'uno sull'altro e così si è arrivati fino all'ultimo chilometro dove è stata lanciata la lunga volata con Alex Baldaccini a prevalere sull'eritreo ed a chiudere in 31'23", con tre secondi di margine. Al terzo posto con un distacco di 1'30" troviamo l'altro italiano Roberto Dimiccoli. Grande partecipazione di atleti e pubblico alla manifestazione svizzera con oltre 2500 atleti al traguardo.    Spunti da Corsainmontagna

25/09/2011                                                                                  16^ Maratonina del VCO - Verbania                                Abraham Kipkemei Talam - Igor Rizzi 3° classifica completa  

Ha vinto Abraham Kipkemei Talam, keniano in forza all'Atletica Futura, con il tempo di un'ora 04'51", precedendo di 6" il marocchino Hicham Abou El Abbas, del team Casone Noceto. A 3 minuti dal vincitore, e in pratica distanziato di un chilometro, il primo dei “nostri”, l'ottimo Igor Rizzi (Gruppo Alpinistico Vertovese). In campo femminile si è imposta l'italo polacca Marzena Michalska, quattordicesima assoluta, con un buon riscontro cronometrico (un'ora 17'37"), che ha preceduto Siham Laarachi, marocchina in forza al Cus Parma e Eufemia Magro (Dragonero).    Spunti da cs