• home • fò di pe • gare • classifiche • fotorisultati • allenamenti •

GARE DAL 14 AL 20 APRILE 2012

In questa sezione, libera a tutti, si inseriscono classifiche e commenti personali. Inviare resoconto a info@fodipe.it
16/04/2012 
116^ Maratona di Boston - USA
Wesley Korir e Sharon Kerop
classifica completa         cronaca e foto

Condizioni incredili con afa insopportabile e temperature che in certi momenti han superato i 30 gradi, han condizionato l'esito della gara, con molti atleti costretti al ritiro e tra questi anche il vincitore 2011, Geoffrey Mutai. Nei giorni precedenti lo start l'organizzazione a più riprese mette in guardia i concorrenti ed invita a non partecipare se non in buone condizioni di salute e di forma. Si presentano in 27.000 al via e subito si capisce che il caldo la farà da padrone e di conseguenza vengono predisposti ristori ogni 2 miglia e zone rinfrescanti per abbassare la temperatura corporea. Lo spettacolo vero è la gente, moltissima e inimitabile per incitamento. Gara maschile  vinta da Wesley Korir in 2h12'41'' che approfitta di un crollo improvviso di Levy Matebo, al femminile completa il trionfo Keniano Sharon Kerop in 2h31'51' con emozionante volata finale con la connazionale Jemima Jelagat. Per i fò di pe presenti Grisù, 4h37'45'' ed il rientrante Forvezeta, 5h35'50''; Simo dell'Altitude termina in 4h46'29''.  Forvezeta

15/04/2012 
12^ Maratona di Milano - MI
Too Daniel  e Kosgei Irene
classifica completa

Le previsioni meteo non avevano lasciato spazio a speranze ed infatti già dal mattino la pioggia ha accompagnato gli atleti iscritti alla Maratona di Milano.Con gli altri soci fdp,decidiamo di parcheggiare a Sesto s.Giovanni e poi andare alla partenza (Milano Fiera-Rho) con la metro.Cambio indumenti eseguito al riparo sotto le strutture della fiera. Tutto ben organizzato per la consegna delle sacche con gli indumenti, da ritrovare poi in zona arrivo per la doccia.Partenza puntuale alle 9.20 dopo l'inno di Mameli e un minuto di silenzio in ricordo di Piermario Morosini,giocatore bergamasco del Livorno morto ieri pomeriggio sul campo a Pescara.Percorso ben presidiato dai volontari, a cui va un elogio per aver operato e portato pazienza ad aspettare tutti i passaggi degli atleti sotto l'acqua. La pioggia è continua, bisogna stare attenti nei tratti lastricati e con le rotaie del tram.Una volta arrivati in centro a Milano, la giornata ecologica programmata dal comune, toglie le auto dalla città ed evita le disgutose scene viste in alcune precedenti edizioni, con macchine incolonnate agli incroci pronte a sgommare e autisti inferociti che ne dicono di tutti i colori agli atleti.Le pozze creano non pochi problemi, soprattutto una nei pressi del passaggio dei 21 Km, un vero proprio lago....comunque tutto sommato, piuttosto che il caldo dello scorso anno, meglio la pioggia e una temperatura ideale per correre(anche un pò troppo freschina!). Ristori regolari e ben riforniti di ogni bene, con addetti al servizio spugnaggio che ti proponevano a scelta sia la spugna asciutta che bagnata.Dopo l'arrivo tutto regolare per la consegna sacche,ritiro medaglia e possibilità di fare la doccia presso gli spogliatoi dell'Arena. Per chi voleva cambiarsi subito, dopo l'arrivo disponibili tende spogliatoi con anche lettini per massaggi. In conclusione direi un ottima maratona, con percorso veloce, se proprio si vuole trovare un neo, forse il non numeroso pubblico...ma con questo tempo chi sarebbe rimasto ore con l'ombrello ad incitare tutti gli atleti? Oltre 5.000 gli iscritti alla maratona e circa 8.000 alla Relay Marathon (staffetta con 4 atleti). Solito dominio Keniano e vittoria di Too Daniel in 2h08'39'' mentre la connazionale Kosgei Irene taglia il nastro in piazza Castello in 2h31'07. Buona prestazione per il Bergamasco Giovanni Gualdi, 9° in 2h15'25' Per i fò di pe personale di Ale in 3h04'54' e "quasi" per Coscia 3h12'38'' mentre Spock ottiene 3h45'02' e Sara 4h20'29'.  Ale

15/04/2012 
Skyrunning del Canto - Carvico - BG
Stefano Butti e Emanuela Brizio
classifica completa

Fango,fango e ancora fango..........sono partito da casa con la pioggia per arrivare in quel di Carvico con altrettanta pioggia. Al ritrovo incontro vari amici fo di pe e non, trovo Maurizio che subiìto mi sgrida per il ritardo, partiamo con una bella pioggerella, percorso bello (non lo ricordavo così duro). Affronto la prima salita e subito mi chiedo chi me l'ha fatto fare, infatti nella discesa penso bene di sedermi scivolando nel fango. Affronto tutto il percorso facendo 2 passi avanti e 1 indietro perciò penso di contarla come una 42 km. Comunque bella. Vittoria a Stefano Butti in 1h44'40 ed a Emanuela Brizio in 2h10'00''. Per i fò di pe rientra dopo Roma il Sigi e subito mette in bacheca una prestazione maiuscola con 2h08'47'' e la 31^ posizione, a seguire Matteo, 109° in 2h29'23'', Cantiniere 117° in 2h31'26'' e Ol Giava, 197° in 2h55'52''.  Ol Giava

15/04/2012 
1^ Bione Half Marathon - Bione - BS
Andrea Bottarelli e Ester Scotti
classifica completa

Prima edizione col botto per questa nuova competizione targata PromoSport ValliBresciane con 186 atleti sul traguardo. Purtoppo la pioggia ha condizionato la gara ma non lo spirito degli atleti giunti a Pieve nell'amena frazione del paese di Bione in ValTrompia. Dopo lo start alle ore 9.15, preceduto da un minuto di silenzio per la prematura scomparsa dell'atleta professionista bergamasco Morosini, la gara per i primi 6 km circa è molto veloce con saliscendi continui dopo di che si comincia pian piano a salire verso la vetta del Monte Prealba g.p.m della corsa; verso il 10° chilometro il sentiero comincia ad inerpicarsi in modo serio e non mollerà fino alla sommità. Da qui un veloce e ripido sentiero ci riporta in senso contrario al ristoro precedente e poi con altri veloci saliscendi ci si dirige verso il centro storico di Pieve dove è situato l'arrivo. Il percorso reso scivoloso in alcuni tratti dalla pioggia è comunque veloce e molto bello per i suoi tratti vari. Per la cronaca prettamente sportiva il podio maschile la vittoria è andata al forte atleta Bottarelli Andrea in 1h42'35", seconda piazza per Zanoni Marco 1h45'07" entrambi della Legnami Pllegrinelli e sull'ultimo gradini del podio Antonini Giuseppe in 1h45'57" dell'Atletica Paratico; la gara femminile è stata vinta dalla "nostra bergamasca" Scotti Ester in 2h17'09" della Valetudo Skyrunning, seconda Bonora Lara in 2h19'35" della società Cogito Ergo Sum mentre terza è giunta Galesi Emanuela 2h20'10" della PromoSport ValliBresciane. Per i Fo' di Pe presenti un grande Pirata che giunge 40° assoluto e 3° di categoria over 50 con il tempo di 2h12'56, Rasta 66° con il tempo 2h21'14 e Sandokan 85° con il tempo 2h31'39". Complimenti alla PromoSport ValliBresciane per l'ennesima dimostrazione di serietà e praticità nell'organizzare.  Rasta

14-15/04/2012 
24 Ore Parco Ruffini Torino - TO
Jens Hilpert e Giancarla Agostini
classifica completa

Clima inclemente sugli atleti che hanno partecipato alla 24 h di Torino disputata nella bella cornice del parco Ruffini Organizzazione volenterosa e generosa ma anche lacunosa in alcuni aspetti come le docce o la sala lettini, decisamente angusti, tende e gazebi esterni ai minimi termini, coreografie e musica sul percorso inesistenti. Da segnalare anche una curva a gomito per niente opportuna in una 24 ore. La logistica è comunque ottima sia per i parcheggi che per la presenza di un centro sportivo ed il percorso è assolutamente sicuro. Sicuramente la passione e competenza degli organizzatori sapranno porre rimedio a questi marginali difetti, visto che questa manifestazione è candidata ad ospitare il mondiale di specialità 2015. Nella 6 H vittoria per Daniele Giusti con 75.481 a seguire Maurizio Ammirata 69.870 e Guido Aiazzi 68.678 che scalza dal podio il nostro Vengo che paga un crisi nella quinta ora e chiude con 68 .281 comunque incoraggiante La classifica rosa vede prevalere Paola Gueli 56.400 su Hana Kasova 56.156 chiude Loredana Sacco 52.330 Nella 100 KM ritmo troppo sostenuto fino a metà gara nel quale periodo si definisce non solo la classifica finale ma pure i distacchi Vince Fabio Busetti 8.36.56 su Amedeo Bonfanti 8.48.07 Velo terzo 8.54.47 Veniamo ai veri eroi, non solo per la specialità, ma anche per le condizioni climatiche decisamente avverse proprio nelle ore più difficili, quelle notturne. La Germania sembra dettare legge in tutto in Europa e cosi è proprio un atleta teutonico ad aggiudicarsi la gara regina Jens Hilpert 218.002 KM bagnatissimi, che precede un ottimo atleta bergamasco Eugenio Cornolti 211.095 veramente notevole visto il contesto meteo, terzo Piercarlo Canta 193.732. In campo femminile vittoria per Giancarla Agostini 163.236 KM di tutto rispetto, davanti a Gabriella Cipriano 141.369 e Marinella Satta 129.40.6 Notizie poco confortanti per il nostro Luca Sala portacolori FDP nella 24H, dopo essere stato a lungo in testa verso la nona ora, complice problemi allo stomaco, entra in crisi che sembra superare nelle due ore successive corse a buon passo ma attorno alla tredicesima ora giunge il ritiro. Per lui si impone un periodo di riflessione. Vorrei concludere segnalando il risultato di tutto rispetto di un amico FDP Gianni Migneco un vero signore 173.351 KM. SHAPO    Velo

15/04/2012 
28^ Traversata dei Colli Euganei - Teolo - PD
Mirko Righele e Cinzia Bertasa
classifica completa

Fango a volontà in occasione della 28^ Traversata dei Colli Euganei! La pioggia ha accompagnato gli atleti per tutta la durata della gara andando ad aumentare man mano che il tempo scorreva. Ma questo non ha fatto altro che accrescere il divertimento (e le scivolate!) lungo tutti i sentieri ed i boschi dei Colli Euganei. Nessun passaggio difficoltoso lungo il percorso ma molte discese abbastanza tecniche su cui stare vigili, visti anche i problemi di aderenza. Peccato solo aver dovuto rinunciare ai panorami a perdita d’occhio che offrono i colli ogni qual volta si sbuca da un bosco (col bel tempo la vista spazia sino alla laguna di Venezia). Impossibile perdersi lungo il bellissimo anello con segnaletica fissa integrata da fettucce. Una decina i punti di ristoro e gran quantità di Alpini e volontari nei punti critici a garantire che tutto proceda nel migliore dei modi. Clima di festa e allegria già dal sabato al ritiro pettorali (alla faccia della pioggia!) che continua sino al ristoro finale nel dopo gara fornito anche di minestrone, pane e salame e uova sode a volontà! Pacco gara con maglietta tecnica e bottiglia di birra: cosa chiedere di più? Vittoria di Mirko Righele in 3h42'03'' con lo stesso tempo del secondo classificato Andrea Moretton e vittoria netta per la Bergamasca Cinzia Bertasa in 4h20'24''. Per i fò di pe presente Battiato, 197° in 5h41'43''.  Battiato

 
15/04/2012 
Maratona dei Dogi - Dolo - VE
Simone Gobbo e Silvia Serafini
classifica completa

Vittoria di Simone Gobbo in 1h07'43 e di Silvia Serafini in 1h18'27''.  Per i fò di pe presente Rossella che termina in 1h45'30''.   forvezeta