• home • f˛ di pe • gare • classifiche • fotorisultati • allenamenti • la cremeria

5000 DI REZZATO - DOPPIATI  E  CONTENTI

classifica  completa  

L'obbiettivo del momento Ŕ partecipare ad un 5000 in pista e raggranellare punti per la classifica del campionato sociale, che mi vede in rimonta, ma ancora lontano dalle posizioni di prestigio.Devo sfruttare il buon momento di forma (10.000 a Guanzate,Mezza di Castel Rozzone ,vittoria/beffa del "Giro di Scano" ne sono la conferma) e cerco qualcuno che si aggreghi.Niente,lancio anche un appello su Facebook ma nessuno Ŕ disponibile o interessato. Sono ormai rassegnato a rinunciare (da solo non me la sento di andare fino a Rezzato) quando lunedý sera in sede F˛ di pe incrocio il buon Antonio Bonazzi "Dotto". Dotto qual buon vento? Risposta: Niente,chiedevo se c'Ŕ qualcuno che va a Rezzato per il 5000. Eccomi.Ritrovo? rotatoria di Colognola Giovedý ore 18.Nel frattempo si aggrega anche Oscar "Battiato"che,per impegni di lavoro si farÓ trovare direttamente allo stadio. Dotto Ŕ un arzillo pensionato di 72 anni con un ricco curriculum sportivo alle spalle:maratone a Pechino,Sidney,New York,Jungfrau,Tibet (recentissima) mondiali master di sci nordico,100 km del Passatore.Penserete:il classico settantenne che dimostra 15 anni di meno, ed invece no, secondo me ha proprio l'aspetto di un settantaduenne, supportato per˛ da fisico straordinario, ed animato da uno spirito giovane e battagliero.Arrivo all'appuntamento ed eccolo lÓ,in piedi accanto alla sua Land Rover :cappellino sportivo con visiera,occhiali da sole,tuta e scarpe ginniche ( se fosse un attore ricoprirebbe senz'altro il ruolo dell'anziano coach di una squadra di baseball) Una piacevole e lunga chiaccherata su i tempi che furono ci accompagna velocemente a Rezzato,dove nel frattempo era giunto anche Battiato.Ritiro i pettorali e restiamo in attesa che vengano formate le batterie.Siamo tutti alla prima esperienza sui 5000 e dichiariamo tempi presunti: Dotto 25 Battiato 22.30 io visto il buon momento18.15.Ci avvisano che si comincierÓ con 30 minuti di ritardo quindi approfittiamo per seguire le altre discipline.E' un meeting di buon livello ( per noi stratosferico) 100m in 11 netti,400m in 49,lungo oltre i 6.85,1500 in 3.55,ed impreziosito dalla presenza di Sara Simeoni madrina della manifestazione.Dopo un ora e mezza ecco finalmente stilate le batterie dei 5000,sono 2 da 18 atleti ciascuna,composte in base ai tempi dichiarati.Il tempo di dare un occhiata alla mia batteria,ed Ŕ subito dissenteria.Si va da un 14.52 svariati 15,diversi 16, pochi 17 e due 18.Chiedo in segreteria se sia possibile cambiare batteria, ma dopo avermi guardato come si guarda un deficiente,il funzionario mi risponde che non Ŕ possibile.Intanto i ritardi si accumulano ed i tempi si allungano tra le lamentele degli atleti.Dotto dall'alto della sua esperienza di affermato cronometrista Ŕ tra i critici pi¨ attivi tant'Ŕ che ben presto si tramuterÓ in Brontolo.Finalmente alle 23.05 sono ai nastri di partenza.Alla prima curva sono ultimo,ma riesco comunque ad incollarmi all'avversario che mi precede,e azzardo (fallendo) addirittura il sorpasso al 3 giro.Al quinto sono giÓ doppiato da un giovincello privo di rispetto,nel frattempo decido di non guardare il crono perchŔ il ritmo Ŕ sostenuto, ed oltre non potrei andare,cerco di restare nella scia del penultimo e tentare il colpaccio negl'ultimi due giri.Subisco il secondo doppiaggio al 10giro e parto all'attacco,(d˛ tutto ma proprio tutto) purtroppo chi mi precede ha molto di pi¨ e mi stacca nettamente,non mi perdo d'animo e mi presento sul rettilineo finale per il volatone solitario.Chiudo in 17.53 (3.34) al km STRAFELICE. Condivido la mia gioia con gli avversari (tra il loro stupore) e prima di andare sotto la doccia,aspetto la partenza della seconda batteria per far partire il crono sono le 23.30 ( altra grave pecca dell'organizzazione, la mancanza del display all'arrivo) Quando ritorno sono passati 14 minuti, corro quindi ad incitare i ragazzi.Battiato (anche lui giÓ doppiato) Ŕ alle costole di un gruppetto che sento dire vada al 4 ( grande! si prospetta un tempone) Dotto corre in solitario,mi pare abbia un buon passo e non sia minimamente in sofferenza. A 2 giri dalla fine sprono Battiato a non mollare,perchŔ sta perdendo terreno ( in precedenza gli avevo rimproverato di essere poco propenso alla sofferenza durante le gare) ma quando mi passa davanti mi devo ricredere,questa volta l'espressione del suo volto era molto "Sul ponte sventola bandiera bianca". Chiude comunque in 20.20 (4.05km). Felicissimo anche lui di essere andato forte come mai.Sono passati 22 minuti quando Dotto passa sul rettilineo,faccio due conti e calcolo l'utimo giro in 1.50, potrebbe chiudere tranquillamente sotto i 24.30 ma quando transita sotto lo striscione si ferma (?) Era quello l'ultimo giro! Crono 22.27(4.29km) FANTASTICO. Mi chiedo? quanti settantenni in Italia riuscirebbero a percorrere 5km in meno di 23minuti? E penso a quanto sono lontani i tempi in cui lo conobbi: ricordo che si present˛ in sede per tesserarsi,voleva correre la 100 del Passatore ma,era momentaneamente infortunato.In pratica all'inizio di una seduta di allenamento in salita, sbuc˛ improvvisamente sulla strada un cane dall'aria minacciosa, che lo fece sobbalzare procurandogli una contrattura (roba da libro Cuore). Gli vado incontro per congratularmi, Ŕ in perfette condizioni,ma lamenta il fatto che non c'Ŕ tempo per la pizza. E' quasi l'una quando,sulle splendide note dell"E' proprio quý che voleva volare l'uccellin de la comare" arriviamo trionfanti al parcheggio di Colognola.                              crema