• home • f di pe • gare • classifiche • fotorisultati • allenamenti •

BETTELMATT  SKYRACE

11

                 classifica completa                                    Non si capisce per quale motivo nonostante i comprovati 35 Km e gli effettivi 2.000 metri di dislivello questa gara non prenda l appellativo di SkyMarathon ma tant e non sar sicuramente qualche cavillo a togliere ai 92 classificati l orgoglio di aver corso una fantastica gara in un ambiente unico del nostro arco alpino. La Formazza Event con il patrocinio della FSA ha parallelamente organizzato anche una gara di 22Km denominata Bettelmatt Runner alla quale hanno partecipato oltre 150 atleti partiti 15 min dopo gli intrepidi della lunga. Mi limito a descrivere il percorso dal punto di vista tecnico perch se mi lascio coinvolgere dalle emozioni vissute ieri ( e non solo per la fantastica vittoria di Ester ) rischio di rimanere a corto di aggettivi. I concorrenti dopo la partenza dalla piana di Riale 1.750 hanno raggiunto e costeggiato il lago Morasco per poi affrontare l impegnativa salita fino al lago dei Sabbioni con il passaggio dal Rifugio Mores 2.500. Da qui attraversamento della diga e si riprende a salire dapprima verso il Rifugio Claudio Bruno e poi al Rifugio 3A 2.900 ( tetto della gara ). Pensate che sul ghiacciaio dietro a questo rifugio si sciato fino alla prima decade di Luglio ( c infatti un vecchio skilift che consente la pratica dello sci estivo ruspante in quanto chi lo vuole fare deve andare a piedi fino al 3A con l unica agevolazione che i materiali vengono trasportati con una vecchia teleferica ) e noi abbiamo sceso questa pista lunga oltre un km, si transitati dal Rifugio Citt di Busto per poi scendere fino alla piana del Bettelmatt 2.100. Da qui un impegnativa salita fino al passo Gries 2.500 e poi di corsa ( per chi aveva ancora birra ) fino alla Capanna Corno 2.300 e al passo di S.Giacomo 2.300. Da notare che dal P.so Gries al P.so S.Giacomo c stato lo sconfinamento in territorio Elvetico. Dal S.Giacomo gi lungo la noiosissima strada Enel del Lago Toggia fino al Rifugio Maria Luisa 2.100 e per finire la ripidissima discesa che ci ha riportati fino ai 1.750 metri di Riale. Per la cronaca si rischiata la doppietta bergamasca in quanto l ottimo Paolo Rinaldi del GAV Vertova ha mantenuto la testa della gara fino al lago Toggia, dove lo stradista Bernardini Mauro della Cover lo ha sopravanzato e , nonostante un ultimo disperato assalto lungo la parte tecnica della discesa, Paolo per soli 54 sec. si dovuto accontentare della piazza d onore , sul terzo gradino del podio il valdostano Vuillermoz Diego che ha chiuso in 3.17.03 . In campo femminile Ester Scotti, Valetudo Rosa, ha mantenuto sempre la testa della gara, solo nei primi due chilometri la gi campionessa italiana Giovanna Cerutti l ha un po intimorita . Per il resto stato un crescendo unico se consideriamo che alla piana del Bettelmatt, dove ero in compagnia di Giovanna, Ester aveva gi 5 min di vantaggio. All arrivo hanno superato i 13 . Ester ha chiuso 24 assoluta in 4.03.26 , Giovanna Cerutti del Valsesia in 4.16.46 e Francesca Gallone dell Ossola in 4.25.59 completano il podio.       Giacomo Rottoli

11
11